Eventi-Circolo Culturale Astrofili Trieste

Eventi

sign-304093_1280

ATTENZIONE: vista l'Ordinanza della Regione FVG di sospendere, tra l'altro, tutte le attività ludiche, ricreative e culturali:
Le attività del CCAT sono ANNULLATE E RIMANDATE a data da destinarsi.
Naturalmente vi terremo informati!


EVENTI IN PROGRAMMA:
CCAT_Trieste_EVENTI


-------------------------------------------------------------------------------------------------
EVENTI PASSATI:

86185481_1088343031508222_6560400710272286720_o

Evento riservato ai soci:
CCAT gennaio eventi

“ LE PIU' BELLE IMMAGINI DELL'UNIVERSO “

Un viaggio attraverso lo spazio infinito con gli occhi del
telescopio "Spaziale Hubble ”.

In 25 anni il telescopio spaziale Hubble non ha smesso un giorno di stupirci, regalando meravigliose
immagini dell’Universo e di emozionarci con sensazionali scoperte. Già nell’estate del 2011, il team
di Hubble aveva festeggiato la milionesima osservazione dell'universo.
Tra i diversi studi pubblicati negli ultimi anni ce n’è uno che ha reso Hubble ancora più famoso ed
importante: nel 2012, il telescopio spaziale ha infatti fotografato alcune galassie primordiali
risalenti a “soli” 470 milioni di anni dopo il Big Bang, in un’epoca in cui l’Universo era davvero
giovane! Dopo il 2020, i componenti hardware di Hubble cominceranno gradualmente a smettere
di lavorare per giungere, in seguito, al completo spegnimento dell’intera macchina. Cosa
succederà, allora e dopo?

Su questo ed altro ancora relazionerà Giovanni Chelleri, socio del Circolo Culturale Astrofili Trieste
ed esperto in astronautica.

81642743_1061994180809774_2305461964010160128_o

Fin dai tempi antichi, gli uomini hanno appreso molti dati sull'universo semplicemente osservando il cielo; i primi astronomi si servirono unicamente della propria vista o di qualche strumento per calcolare la posizione degli astri. Nelle società più antiche la comprensione dei "meccanismi celesti" diede vita ad una ricerca crescente di conoscenza della nascita dell'universo. Con l'invenzione del telescopio l'uomo è riuscito ad indagare più a fondo sulle dinamiche celesti aprendo una "finestra" sull'universo e le sue regole. Saranno poi i famosi scienziati che si sono prodigati per capire l'incomprensibile, coadiuvati dall'evoluzione tecnica e l'avvio delle esplorazioni spaziali, ad ampliare ulteriormente il campo di indagine e le conoscenze della nascita dell'universo e della sua evoluzione.

L'immagine pu� contenere: testo
          

 

La Luna con la sua luce diafana e misteriosa ha sempre destato negli uomini fascino, inquietudine e curiosità. Cercheremo di analizzare come l'immagine della Luna è stata vissuta nelle diverse epoche. Dall'osservazione semplicemente visuale ricca di idee fantastiche spesso assurde o fallaci si passa all'osservazione dell'astro con l'utilizzo del telescopio dando inizio alla selenografia. Lo studio dei moti lunari in rapporto con i moti stellari cerca di dare spiegazione alla ricerca della longitudine ritenuta, da molti, una chimera irraggiungibile come il moto perpetuo. Infine la fotografia apre una nuova fase osservativa fornendo documenti oggettivi del suolo lunare che venne calpestato per la prima volta il 21 luglio 1969 dall'astronauta Neil Armatrong a nome di tutta l'umanita' Una lunga affascinante storia, spesso dimenticata dalla travolgente attualità, che cercheremo di scoprire e ripercorrere nel corso della conferenza.

74795974_1012692625739930_1770181675968364544_n

Partecipare ad un corso per apprendere nozioni basilari ma sempre aggiornate sull'esplorazione del Sistema Solare, sull'evoluzione delle stelle, sulla cosmologia ed altro ancora, imparare a pilotare un telescopio per andare alla ricerca di oggetti dispersi nell'immensità del Cosmo e sapere come osservarli, entrare a far parte di un gruppo di appassionati, incrementando le proprie conoscenze attraverso interscambi culturali con esperti, è quanto il Circolo Culturale Astrofili Trieste propone a chi si avvicina per la prima volta a questa meravigliosa scienza con “Dal cielo notturno al Cosmo - Corso di introduzione all'Astronomia” (in allegato, la locandina relativa alla prima lezione teorica), in partenza Venerdì 13 Settembre.

Ancora pochi giorni per iscriversi; appassionati e curiosi, Vi aspettiamo!

Il Comune di San Dorligo della Valle-Dolina e Il Circolo Culturale Astrofili Trieste invitano alla 3a edizione dell’evento sull’Astronomia "San Dorligo sotto le stelle / Dolina pod zvezdami 3", Venerdì 6 settembre dalle 21.00 alle 23.00 a Bagnoli della Rosandra-Boljunec presso il Centro visite della riserva naturale della Val Rosandra e il piazzale antistante.

Il team di esperti del Circolo Culturale Astrofili Trieste intratterrà curiosi ed interessati con i loro telescopi che verranno puntati sui pianeti Giove e Saturno, ben visibili in questo periodo sull'orizzonte meridionale, per poi mostrare ad occhio nudo le costellazioni e, sempre attraverso i telescopi, stelle doppi e multiple, ammassi stellari, nebulose e galassie.

Presso la sala del Centro visite si terranno le proiezioni e le spiegazioni dei fenomeni astronomici , anche in caso di maltempo che potrebbe impedire l’osservazione tramite i telescopi.

Ingresso libero.

***
Obcina Dolina in Društvo ljubiteljskih astronomov iz Trsta vabita na 3. izvedbo dogodka "San Dorligo sotto le stelle / Dolina pod zvezdami 3", Petek, 6. septembra, od 21.00 di 23.00 ure v Boljuncu

Sprejemni center Naravnega rezervata doline Glinšcice in plošcad pred centrom.

Ljubitelji astronomije bodo s pomocjo izvedencev iz Društva ljubiteljskih astronomov iz Trsta opazovali nebo skozi teleskope, usmerjene na Jupiter in Saturn, ki sta v tem obdobju dobro vidna na ju�nem delu horizonta, s prostim ocesom opazovali ozvezdja ter si skozi teleskope ogledali zvezde, zvezdne grozde, meglice in galaksije.

V sprejemnem centru se dobo odvijale projekcije in razlage astronomskih pojavov, tudi v primeru slabega vremena, ki bi preprecilo opazovanje skozi teleskope.

Vstop je prost.

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste presenta:

...lo avevamo promesso di poter regalare al pubblico un’ultima occhiata estiva ai due “signori” del cielo di questo periodo - i pianeti giganti Giove e Saturno - a seguito dell’annullamento della serata dedicata alle Perseidi; evento purtroppo cancellato a causa del maltempo, con nostro grande rammarico e dispiacere per i numerosi interessati a partecipare.

Ecco che, a grande richiesta, programmiamo un nuovo appuntamento "celeste": questa volta, non solo riservato a Giove e Saturno ma anche ai più lontani Urano e Nettuno, passando attraverso alcune meraviglie della Via Lattea quali stelle multiple, ammassi di stelle e nebulose, fino a giungere alle vicine galassie del Gruppo Locale. Una serata interamente dedicata a fare del telescopio una vera finestra verso lo spazio siderale e il tempo, contornata dalle spiegazioni del team di esperti del Circolo Culturale Astrofili Trieste!

Un appuntamento assolutamente da non perdere per curiosi ed appassionati di Astronomia di Trieste e dintorni!

Vi aspettiamo con “DAI GIGANTI ALLE STELLE”, Venerdì 31 Agosto a partire dalle ore 21:00 presso l’osservatorio astronomico “B.Zugna” (c/o ostello “Alpe Adria” Loc. Campo Sacro, 381 Prosecco - Trieste).

Ingresso libero con donazione.

N.B.: in caso di maltempo, l’evento verrà annullato previa opportuna comunicazione su questa stessa pagina

Per informazioni sull'evento e sulle attività del Circolo Culturale Astrofili Trieste:

info@astrofilitrieste.it
www.astrofilitrieste.it
www.facebook.com/astrofilitrieste

ANNULLAMENTO APPUNTAMENTO "SOTTO IL CIELO DELLE PERSEIDI"

Abbiamo atteso fino all'ultimo, speranzosi che qualcosa potesse migliorare nelle condizioni meteo; ma, con profondo rammarico per le numerose richieste giunte dal pubblico interessato a partecipare, siamo costretti ad ANNULLARE il programmato evento "SOTTO IL CIELO DELLE PERSEIDI" di questa sera per un peggioramento delle stesse (visibile nell'immagine qui di seguito):

L'amarezza nell'aver forzatamente dovuto cancellare il tanto atteso evento ci da però una grinta maggio nell'organizzare - quanto prima! - una serata dedicata all'osservazione dei pianeti Giove e Saturno, magari in concomitanza con una delle comunque sempre-presenti piogge di meteore di questo periodo.


Continuate a seguire questa pagina e quella del nostro sito web www.astrofilitrieste.it.


Stay tuned e cieli sereni a Voi tutti!


Circolo Culturale Astrofili Trieste,
lo Staff.

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste presenta:
"SOTTO IL CIELO DELLE PERSEIDI 2019"

Come di consueto, anche quest’anno il Circolo Culturale Astrofili Trieste riserva al pubblico uno degli appuntamenti più attesi da appassionati e curiosi di "cose celesti": "SOTTO IL CIELO DELLE PERSEIDI". Come di consueto, l'evento sarà tenuto presso l'osservatorio "B.Zugna" e vedrà all'inizio una breve relazione introduttiva sull'argomento, con relative curiosità, attraverso proiezioni di immagini spettacolari e relative spiegazioni; al termine, non mancheranno le osservazioni della Luna e dei pianeti Giove e Saturno - ben visibili proprio in questo periodo - attraverso i telescopi e relative spiegazioni fornite dal team di esperti dell’Associazione. Anche con la presenza della Luna nel cielo, lo spettacolo fornito da meteore luminose certamente non mancherà; e per questo, non è richiesto altro strumento che i soli occhi, rivolti al cielo stellato.

Le note stelle cadenti associate alle lacrime di San Lorenzo torneranno ad esibirsi nel cielo stellato. Sebbene le Perseidi (col radiante nella costellazione di Perseo) vengano associate alla festività religiosa del 10 Agosto, il picco di tale “pioggia” è previsto in pieno giorno, nel tardo pomeriggio del 13 Agosto, con almeno 110 meteore/ora, visibili da luoghi lontani da aree luminose; tuttavia, già attorno alle 4 di mattina un picco secondario fornirà sicuramente un bello spettacolo, assieme a quelle visibili di sera. Le meteore sono detriti lasciati dalle comete durante il loro passaggio nelle parti più interne del Sistema Solare, allorché i loro nuclei ghiacciati (formati da rocce, polveri, ghiaccio d'acqua e composti organici), iniziano a sublimare a causa del sempre maggiore calore risentito dall'avvicinamento al Sole. Nel momento in cui la Terra intercetta tali scie detritiche, entrando nell'atmosfera a velocità elevatissima (decine di km/s), l’attrito generato ne riscalda la superficie fino a 2.200° C, generando così, ad un’altezza di 80-90 chilometri, la scia luminosa visibile ad occhio nudo.

Le Perseidi sono famose per esibire un elevato numero di eventi all’ora, solitamente superiore alle 110 unità avendo il radiante prossimo allo zenit; cometa madre ne è la Swift-Tuttle, il cui ultimo rifornimento è datato 1992: le meteore che oggi si rendono manifeste sono particelle rilasciate proprio questo ed altri passati passaggi ravvicinati al nostro pianeta di tale cometa.

Appuntamento Martedì 13 Agosto presso l'area antistante l’osservatorio "B.Zugna" (c/o ostello scout Alpe Adria, Loc. Campo Sacro, 381); start-up della serata a partire dalle ore 21:30.

Vi aspettiamo numerosi!

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste presenta:
"I GIGANTI E LE STELLE CADENTI"


Apertura al pubblico dell'osservatorio "B.Zugna" (c/o ostello scout "Alpe Adria" Loc. Campo Sacro, 381), Martedì 30 Luglio a partire dalle ore 21:30, per una straordinaria serata dedicata all'osservazione telescopica dei pianeti giganti GIOVE e SATURNO, all'opposizione in questo periodo e quindi ben visibili per tutta la notte. Proiezioni multimediali e spiegazioni sulle più recenti novità fornite dalle sonde spaziali inviate ad esplorare i giganti del Sistema Solare a cura del team di esperti del Circolo Culturale Astrofili Trieste.

Ma non finisce qui! Nella stessa serata, infatti, saranno visibili ad occhio nudo delle bellissime "stelle cadenti": quelle dello sciame meteorico delle Delta Aquaridi, che raggiungerà il picco proprio nella stessa serata!


Lo sciame delle Delta Acquaridi viene prodotto dalle scie di detriti lasciati dalle comete Marsden e Kracht Sungrazing che, entrando a contatto con l’atmosfera terrestre, bruciano per attrito sviluppando il fenomeno della meteora o “stella cadente”. Tale pioggia di meteore si rende visibile ogni anno da metà Luglio a sino metà Agosto, raggiungendo il picco tra il 28 e il 30 Luglio. Lo sciame prende il nome dal fatto che il radiante, il punto dal quale sembrano provenire le meteore, giace nei pressi della stella Skat, altrimenti nota come "Delta della costellazione dell’Acquario". Quello delle Delta Acquaridi è considerato come uno sciame consistente, con un tasso medio di meteore tra le 15 e le 20 unità per ora e con velocità tra le più basse per questi oggetti, permettendo così delle affascinanti osservazioni ad occhio nudo! Lo sciame venne registrato per la prima volta dall'astronomo G.L. Tupman nel 1870, che segnò 65 meteore osservate tra il 27 luglio e il 6 agosto. Nel 1952, Mary Almond determinò sia la velocità d’entrata in atmosfera (41 chilometri al secondo, valore tra i più bassi tra gli sciami di meteore noti) dei detriti cometari che la loro orbita. Quest’anno, le d Acquaridi si renderanno meglio visibili il 30 Luglio, precisamente nelle ore prima dell'alba, osservando il cielo lontano dal bagliore delle luci urbane.


Vi aspettiamo numerosi per una serata dedicata ai corpi del Sistema Solare!


INGRESSO LIBERO CON DONAZIONE


Per informazioni sulle attività del Circolo Culturale Astrofili rieste:


info@astrofilitrieste.it
www.astrofilitrieste.it
www.facebook.com/astrofilitrieste

EVENTO SPECIALE!

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste presenta:

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste, in collaborazione con il centro commerciale "Il Giulia", presenta:

Il Circolo Culturale Astrofili Trieste presenta:

Copyright © 2020. www.www.astrofilitrieste.it .